Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Bologna Today.com


In Bologna Today.com



Booking.com

Mostra Helen Dowling. Something for the Ivory a Villa delle Rose di Bologna

La Mostra Helen Dowling. Something for the Ivory in corso alla Villa delle Rose di Bologna: gli artisti e le opere, i periodi e gli orari, le informazioni per la visita.

Mostra Helen Dowling Bologna Helen Dowling. Something for the Ivory - Villa delle Rose, Via Saragozza, 228 - Bologna

Mostra in corso dal 7 maggio al 6 giugno 2021

A Villa delle Rose apre la mostra Something for the Ivory di Helen Dowling (Guernsey, 1982), prodotta nell'ambito dell'edizione 2020/2021 del Programma di Residenze ROSE e prima personale dell'artista britannica in un’istituzione museale italiana.

Comunicato stampa della Mostra Helen Dowling. Something for the Ivory

Costretto a ripetuti rinvii a causa dell'emergenza pandemica da Covid-19 che da inizio 2020 ha sconvolto la programmazione dei musei di tutto il mondo, il MAMbo è lieto di poter finalmente presentare la mostra Something for the Ivory di Helen Dowling (Guernsey, 1982), prodotta nell'ambito dell'edizione 2020/2021 del Programma di Residenze ROSE e prima personale dell'artista britannica in un’istituzione museale italiana.

Curato da Giulia Pezzoli, il progetto espositivo è allestito in relazione site specific con la splendida dimora settecentesca di Villa delle Rose e si apre venerdì 7 maggio 2021 alle ore 11.00 - in occasione di ART CITY Bologna, il programma istituzionale di mostre e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna, che quest’anno si svolge con una formula rinnovata nell'ambito di Bologna Estate, per rimanere visibile fino al 6 giugno 2021.

Something for the Ivory costituisce l'esito finale di restituzione pubblica del percorso formativo e creativo che Helen Dowling ha intrapreso durante il periodo di soggiorno a Bologna durato sette settimane, tra ottobre e novembre 2020, come ospite della Residenza per artisti Sandra Natali.

La pratica multidisciplinare di Helen Dowling analizza le strutture del linguaggio digitale e video. Nei suoi lavori, materiali di repertorio e riprese realizzate personalmente vengono combinate per creare opere dall'effetto intimo e avvolgente, in cui il confine tra realtà e immaginazione si confonde. Nel processo di editing, colore, movimento, ritmo e suono interagiscono mescolando differenti livelli di significato e creando nuove associazioni di immagini e nuovi potenziali sviluppi narrativi.
Interessata all'opportunità offerta dal Programma di Residenza ROSE di realizzare un progetto inedito in stretta connessione con il patrimonio culturale della città di Bologna, l'artista si è proposta di sviluppare una riflessione che affonda le sue radici nell’analisi funzionale dei contenuti digitali e nell’osservazione e rappresentazione scientifica del corpo umano. Ispirato dall’esplorazione del vasto mondo del ‘purpose made stock footage', Something for the Ivory, progetto di ricerca già avviato nel 2017 con l’opera video omonima e di cui la mostra costituisce il secondo capitolo, riflette sulle implicazioni concettuali alla base della produzione e dell’uso di immagini e video di repertorio, creati e resi disponibili su piattaforme online per essere liberamente acquistabili e utilizzabili per i più svariati contenuti ed impieghi.


Orari: sabato e domenica dalle 114.00 alle 16.00 con prenotazione obbligatoria da effettuare entro il giorno precedente.
Biglietti: ingresso gratuito.
Telefono: +39.051.6496611
E-mail: info@mambo-bologna.org
Sito web: Mambo

In Bologna Today è aggiornato ogni giorno

© In Bologna Today
Tutti i diritti riservati